Lilliput e Volleyrò in finale per lo scudetto!

sabato 16 giugno 2018 - Altre News
In semifinale Settimo supera Busto Arsizio per 3-1, mentre le campionesse in carica battono Bassano per 3-0: domani alle 9 al Palasport Pentagono la sfida decisiva. Tutti i risultati di semifinali e finali
Saranno Lilliput Pallavolo Settimo e ASD Volleyrò Casal de’ Pazzi ad affrontarsi domani nella finale per il titolo italiano Under 18 di pallavolo femminile: questo il verdetto principale delle gare di oggi a Bormio, dove le Finali Nazionali CRAI hanno vissuto la loro giornata decisiva. In mattinata, sui 4 campi di gara che ospitano la manifestazione, si sono disputati gli incontri dei quarti di finale, e nel pomeriggio le attesissime semifinali; sempre nel corso della giornata si sono giocate anche le finali per determinare la classifica dal nono al sedicesimo posto. Domenica 17 giugno la mattinata conclusiva: alle 9 le finali per il terzo, il quinto e il settimo posto e alle 11, al Palasport “Pentagono”, la finalissima per il titolo, trasmessa in diretta streaming sul canale YouTube della Federazione Italiana Pallavolo.

La Lilliput Settimo resta l’unica squadra imbattuta della manifestazione: dopo aver travolto nei quarti la Liu Jo Nordmeccanica Modena con un netto 3-0 (25-20, 25-17, 25-8), le torinesi fermano anche la corsa della Unet E-Work Busto Arsizio, superata in semifinale per 3-1 (25-11, 18-25, 25-17, 25-19). La Lilliput fa subito la voce grossa con un devastante turno in battuta di Morello (9-1) e domina il primo set, con passaggi a 18-4 e 21-8; le bustocche reagiscono però nel secondo, portandosi avanti 11-5 e fermando la rimonta ospite con il servizio di Monza (23-17). Il terzo set è la fotocopia del primo, con Morello sempre decisiva dai nove metri (13-4, 21-9); nel quarto Settimo prende subito un buon vantaggio (8-5, 10-7) e lo incrementa fino al 16-11 con Lubian, la UYBA prova ad accorciare (18-14) ma alla prima occasione è la stessa Lubian a chiudere. 

Dall’altra parte della rete, in finale, le piemontesi troveranno ancora una volta le campionesse uscenti dell’ASD Volleyrò Casal de’ Pazzi, che dopo la sconfitta patita all’esordio proprio con Busto Arsizio non hanno più sbagliato un colpo: vittoria per 3-0 nei quarti sul Vero Volley Enza Boutique (25-19, 25-20, 25-13) e poi ancora sul sorprendente Bruel Volley Bassano, che aveva eliminato San Donà. La semifinale si chiude sul 3-0 (25-20, 25-21, 25-20) ma è per lunghi tratti molto equilibrata: nel primo set Bassano recupera dal 15-11 e passa anche avanti 16-18, poi il controbreak delle laziali (22-19) è decisivo. Nel secondo set venete in vantaggio 7-10 e 12-14; il Volleyrò pareggia a quota 15 e le due squadre procedono appaiate fino al 20-20, quando Casal de’ Pazzi piazza una mini-fuga (22-20) sufficiente per vincere il parziale. Il terzo set vede le campionesse d’Italia subito avanti (8-6, 12-8); il Bruel prova in tutti i modi a ricucire (17-15) e in extremis rimonta dal 21-16 al 21-19, ma non basta per riaprire la gara.

Per venire qua ho dovuto saltare l’ultima partita con la Nazionale e affrontare un lungo viaggio – ricorda Marina Lubianma direi proprio che ne è valsa la pena, il sacrificio è stato ripagato. In semifinale abbiamo avuto qualche problema soprattutto nel secondo set, ma senza nulla togliere alle avversarie direi che è stato più che altro per un nostro calo. Domani affronteremo il Volleyrò, sicuramente una squadra molto forte, come dimostra il fatto che tutti gli anni arrivano fino in fondo: noi però lotteremo e faremo una grande partita, la speranza è l’ultima a morire”.

A giocarsi il quinto posto saranno la Susanna Imocovolley San Donà, vittoriosa per 3-1 sul Vero Volley Enza Boutique in semifinale, e la Liu Jo Nordmeccanica Modena, che ha superato al tie break la CDP Fenice Roma. Al nono posto della classifica finale si piazza la Novalux Idea Progresso Volley grazie al 3-1 sulla Tecnofire Pontemediceo; undicesima la Maia Dentis Catania davanti alla Pallavolo Collemarino Ancona (3-2). A seguire CVF Tre-Di Chions, Luvo Barattoli Arzano, Cuore di Mamma Cutrofiano e ASD Albisola Pallavolo.

I risultati del pomeriggio:
Finale 9°-10° posto: Novalux Idea Progresso Volley-Tecnofire Pontemediceo 3-1 (25-15, 20-25, 25-23, 25-21)
Finale 11°-12° posto: Maia Dentis Catania-Pallavolo Collemarino Ancona 3-2 (23-25, 27-25, 25-21, 17-25, 15-12)
Finale 13°-14° posto: CFV Tre-Di-Luvo Barattoli Arzano 3-0 (25-23, 28-26, 25-16)
Finale 15°-16° posto: Cuore di Mamma Cutrofiano-ASD Albisola Pallavolo 3-1 (25-20, 25-13, 25-27, 25-22)

Semifinali 1° posto  
Unet E-Work Busto Arsizio-Lilliput Pallavolo 1-3 (11-25, 25-18, 17-25, 19-25)
ASD Volleyrò Casal de’ Pazzi-Bruel Volley 3-0 (25-20, 25-21, 25-20)

Semifinali 5° posto 
CDP Fenice Roma-Liu Jo Nordmeccanica Modena 2-3 (23-25, 25-23, 16-25, 25-22, 8-15)
Vero Volley Enza Boutique-Susanna Imocovolley San Donà 1-3 (21-25, 25-18, 17-25, 17-25)

Finale 7°-8° posto: CDP Fenice Roma-Vero Volley Enza Boutique dom 17/6 ore 9 a Valdisotto
Finale 5°-6° posto: Liu Jo Nordmeccanica Modena-Susanna Imocovolley San Donà dom 17/6 ore 9 a Valfurva
Finale 3°-4° posto: Unet E-Work Busto Arsizio-Bruel Volley dom 17/6 ore 9 a Bormio-Palestra ITC
Finale 1°-2° posto: Lilliput Pallavolo-ASD Volleyrò Casal de’ Pazzi dom 17/6 ore 11 a Bormio-Palasport Pentagono

« Torna all'archivio
FIPAV - Federazione Italiana Pallavolo
via Vitorchiano, 81-87 - 00189 Roma (RM)

Copyright 2018 Federvolley